svizzeranews.ch

tutte le notizie della svizzera in italiano

L’Italia riapre all’Europa e Schengen il 3 Giugno.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Italia riapre all’Europa dal 3 Giugno agli stati UE e Schengen.

Giuseppe Conte – Presidente del Consiglio dei Ministri Italiano

ROMA – Il Governo di Giuseppe Conte, ha deciso di riaprire le proprie frontiere il prossimo 3 giugno. Facciamo un po’ di chiarezza su quanto dichiarato ieri dal Permier Italiano, in conferenza stampa da palazzo Chigi. Durante la sua esposizione dell’ultimo DPCM che entrerà in vigore domani 18 maggio, il Presidente è arrivato al punto “frontiere aperte”. Le sue parole sono state le seguenti: “Sempre dal 3 giugno sarà possibile spostarsi all’interno degli Stati dell’UE, senza obbligo di quarantena per chi arriva in Italia. Questo favorirà e creerà le premesse per una ripresa anche nel turismo.” Il tutto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 16 Maggio. In particolare al punto n°4.

Ciò significa che si potrà entrare nel territorio Italiano da tutti gli stati membri dell’UE ed appartenenti all’area Schengen. Quindi Svizzera compresa e senza l’obbligo di porsi in quarantena nello stato Italiano. Proprio domani il Ministro degli Esteri Italiano Luigi Di Maio, in una videoconferenza tra tutti gli omologhi Europei, cercherà di ampliare questa soluzione anche agli altri Paesi UE. L’obiettivo finale sarà quello di lavorare nelle prossime due settimane affinché tutti i confini interni torneranno ad essere aperti. Così come desiderato dalla stessa commissione europea in un comunicato pubblicato sulla gazzetta ufficiale europea del 15 maggio scorso. Ovviamente tutto secondo una disciplina delle norme igienico-sanitari e delle dovute distanze evitando assembramenti.

Quindi è l’Italia che apre all’Europa garantendo il massimo sforzo nel far rispettare le regole anti Covid19. Ma soprattutto è pronta con le proprie infrastrutture ospedaliere a sanare qualsiasi emergenza.

Keller-Sutter: Decisione unilaterale dell’Italia.

Su quest’argomento, la Consigliera federale Karin Keller-Sutter, ha dichiarato alla SRF che “Si tratta di una decisione unilaterale dell’Italia di cui prendo atto. La Svizzera deciderà autonomamente se consentire il rientro di persone provenienti dall’Italia. Abbiamo avuto contatti con l’Italia la settimana scorsa, ma non si è parlato di questa riapertura”. Nei prossimi giorni è comunque previsto un incontro con la Ministra degli Interni Italiana La Morgese. Sicuramente parleranno anche di quest’argomento.

“È importante che ci coordiniamo in maniera stretta su questo tema con il Canton Ticino, che è stato molto colpito dalla pandemia”, prosegue Keller-Sutter, la quale fa notare che ci vorrà un coordinamento con tutti gli stati confinanti. Così come fatto con Germania, Austria e Francia. Da sottolineare che anche la Germania punta ad una riapertura dei confini interni. Ovviamente come l’Italia, sempre secondo la situazione epidemiologica degli stati stessi.

Proprio stamattina la Segreteria di Stato della migrazione (SEM), ha fatto sapere che nei colloqui bilaterali tra Svizzere ed Italia in programma la settimana prossima, si discuterà anche della riapertura dei valichi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Articolo pubblicato il: 17/Mag/2020